Interventi di manutenzione straordinaria sull’impianto elettrico civile

Negli interventi di manutenzione straordinaria degli edifici si annovera il rifacimento dell’impianto elettrico.

Quando si deve ristrutturare casa o si acquista un appartamento di vecchia edificazione uno dei primi lavori che devono essere eseguiti è proprio quello della messa a norma dell’impianto elettrico.

Questo genere di interventi viene da anni supportato da alcune detrazioni fiscali, che riducono il carico fiscale del proprietario dell'immobile che decide di ristrutturare casa.

Fino al 31 dicembre 2021 sarà possibile usufruire del Bonus impianto elettrico, che consente una detrazione fiscale che verrà calcolata e suddivisa in dieci rate annuali di pari importo.

Chi interviene all’interno della propria abitazione per effettuare un aggiornamento dell’impianto elettrico può quindi usufruire dello sgravio IRPEF del 50%, sul costo di ristrutturazione sostenuto, per un importo massimo di 96000 euro.

La realizzazione del nuovo impianto elettrico dovrà quindi essere affidata all’esperienza di un’azienda che si occupa di questo genere di interventi e che sarà in grado anche di fornire indicazioni al committente su come richiedere il bonus stesso.

Per essere considerato a norma l’impianto dovrà inoltre essere certificato a norma CEI 64-8 e di conseguenza aziende specializzate nel rifacimento dell’impianto elettrico civile, come Ambrosi Impianti di Erbè, saranno in grado di rilasciare anche la relativa certificazione di messa a norma e la conformità dell'impianto elettrico stesso.

 

Cookie